Povertà e Ricchezza

Raccolta di farmaci non scaduti per donarli a chi non può comprarli

 

L’iniziativa parte a Bagheria da mercoledì 31 ottobre. A palazzo Butera la conferenza stampa di presentazione del protocollo di intesa

 

Il Comune di Bagheria è tra i primi in provincia, dopo Palermo, ad  adottare il progetto che prevede la raccolta di farmaci validi da distribuire agli indigenti.

L’amministrazione comunale, attraverso l’assessorato alle Politiche sociali guidato da Maria Puleo,  ha sposato il progetto promosso dall’Ordine dei Farmacisti di Palermo e dalla Cooperativa La Pira, con il sostegno di Aurobindo Pharma Italia.

Mercoledì 31 ottobre, a partire dalle ore 10, 30, nella sala Borremans di palazzo Butera,  si svolgerà una conferenza stampa, aperta al pubblico, durante la quale verrà firmato dal sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, dal presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Palermo, Antonino D’Alessandro e da Gianfranco Marotta, presidente della Coop. “Giorgio La Pira” ONLUS, il  protocollo d’intesa del progetto.

La Giunta comunale ha approvato, con la delibera n. 209 del 4 ottobre 2018, il progetto, il disciplinare tecnico e lo schema di protocollo d’intesa tra il Comunel’Ordine dei farmacisti della provincia Palermo e la cooperativa sociale Giorgio La Pira che prevede la donazione da parte dei cittadini di medicinali non utilizzati e non scaduti mediante le farmacie, per la loro distribuzione controllata e garantita verso soggetti indigenti o bisognosi. Alla conferenza saranno inoltre presenti l’assessore Maria Puleo e Mario Biliardo segretario dell’Ordine dei farmacisti di Palermo

Le farmacie del territorio cittadino hanno già aderito all’iniziativa, ogni ulteriore delucidazione per apprendere come poter contribuire alla raccolta verrà illustrata durante la conferenza stampa.

Informazioni sull'autore

Redazione

Lascia un commento